Stellantis e CEA insieme per intensificare la ricerca sulle celle per batteria di nuova generazione

Di il 03 Luglio, 2024
stellantis CEA ricerca sulle celle per batteria
La collaborazione vedrà l’esperienza di Stellantis nell’ingegneria e nell’innovazione tecnologica coniugarsi con lo spirito pionieristico e le conoscenze del CEA in ambito di innovazione tecnologica

Stellantis e CEA, uno degli istituti di ricerca più all’avanguardia al mondo, hanno annunciato oggi una collaborazione di cinque anni per la progettazione interna di celle per batterie di nuova generazione destinate ai veicoli elettrici. Questo programma di ricerca congiunto mira a sviluppare celle avanzate che offriranno prestazioni superiori, una maggiore durata e un’impronta di carbonio ridotta, il tutto a costi competitivi.

“Crediamo fermamente che questa collaborazione contribuirà ad accelerare la creazione di una tecnologia innovativa per le celle per batterie” – Ned Curic

Sappiamo che la tecnologia delle batterie è destinata a cambiare. Non conosciamo ancora esattamente in che direzione evolverà, ma in ogni caso vogliamo essere protagonisti e artefici del cambiamento. Stiamo lavorando intensamente per introdurre diverse alternative ed esplorare un ampio spettro di soluzioni. Allo stesso tempo, stiamo collaborando fianco a fianco con startup innovative, laboratori, università e i più prestigiosi istituti di ricerca al mondo, come il CEA. Crediamo fermamente che questa collaborazione contribuirà ad accelerare la creazione di una tecnologia innovativa per le celle per batterie, sostenendo la missione di offrire ai nostri clienti una mobilità pulita, sicura ed economicamente accessibile”, ha dichiarato Ned Curic, Chief Engineering and Technology Officer di Stellantis.

Il lavoro di CEA

Con la sua Divisione Energia, CEA fornisce innovazioni avanzate per la decarbonizzazione. In qualità di Organizzazione di Ricerca e Tecnologia (ORT), il primo obiettivo di CEA è quello di sostenere l’industria attraverso l’innovazione e l’avanzamento tecnologico, consentendo la differenziazione del mercato e il vantaggio competitivo per i suoi partner.

“La nostra sfida è quella di accelerare la progettazione e la fabbricazione” – Philippe Stohr

Il CEA è orgoglioso di sostenere Stellantis con un ambizioso programma pluriennale di ricerca e sviluppo sulle celle per batterie, che si articola nell’ambito della partnership globale tra CEA e Stellantis. Questo entusiasmante progetto combina oltre 25 anni di esperienza nel campo delle batterie agli ioni di litio presso il CEA a beneficio di uno dei principali attori del settore automobilistico nella corsa alla mobilità elettrica. La nostra sfida è quella di accelerare la progettazione e la fabbricazione e di consentire una comprensione approfondita delle tecnologie più avanzate delle celle, condividendo le nostre competenze, la nostra abilità e la nostra visione”, ha dichiarato Philippe Stohr, responsabile della divisione Energia del CEA.

Obiettivo del programma

L’obiettivo del programma congiunto sulle celle per batterie è quello di fornire a Stellantis e alle sue gigafactory in joint venture componenti per veicoli elettrici di nuova generazione più convenienti e dotati delle migliori tecnologie del settore.

Il progetto di sviluppo di celle per batterie rappresenta una nuova tappa della collaborazione dinamica e continuativa tra Stellantis e il CEA. Tra le altre attività previste dalla ricerca congiunta vi sono la ricerca su chimiche innovative e impronta di CO2, la modellazione delle batterie, lo sviluppo di celle a combustibile, la valutazione del ciclo di vita e la connettività.

Volontà di Stellantis verso la neutralità carbonica entro il 2038

Questo accordo di collaborazione è solo l’ultimo esempio dell’impegno costante profuso da Stellantis per centrare gli obiettivi dell’ambizioso piano strategico Dare Forward 2030. In questo modo, Stellantis procede con decisione nel percorso che la condurrà verso la neutralità carbonica entro il 2038 in ogni suo ambito, con una compensazione a una cifra percentuale delle emissioni rimanenti.

Leggi anche: Stellantis investe altri 55 milioni di dollari in Archer

Devi essere loggato per lasciare un commento.